SHARE

17/04/2014

La Pasqua è alle porte e una sentenza della Cassazione rischia di mettere in crisi il 50% del mercato commerciale che gira intorno alla festività. Infatti per far fronte al massacro immorale e selvaggio che ogni anno si verifica ai danni di migliaia di agnelli, la magistratura ha deciso di introdurre la legge “Salva Agnelli” che prevede l’arresto fino a 12 mesi ed un ammenda dai 732€ ai 2432€ per chi sarà sorpreso ad acquistare tale carne fino al 21/04/2014.
La guardia di finanza ha già posto i sigilli su 342 rivenditori non autorizzati, e fino al 21/04/2014 continueranno i controlli a tappeto su tutto il territorio nazionale presso gli esercenti privati ed i supermercati.

Immediato l’appoggio da parte delle organizzazioni degli Animalisti Italiani e dell’associazione Vegetariani Ita, che da anni si battono per fermare la barbarie che si verifica in prossimità della Santa Festa.
Contrari invece grossisti e rivenditori, i quali hanno fatto ricorso in appello, poiché sono state stimate perdite fino a 129.000 €.

Comments

comments

Rispondi