SHARE

Roma, 22/03/2014

Il leader del famoso movimento ha cosi confessato in un’intervista questa notte dopo una serata brava in una discoteca della Capitale.

Ogni volta che uscivamo dai locali ubriachi insieme ad alcuni miei amici, ci recavamo al “cinque stelle” per placare la fame tossica. Ricordo ancora quando facevano i cornetti a 50 centesimi al pezzo, era una vera svolta, ora da quello che so li hanno aumentati e non ci andiamo più”

A sorpresa quindi, siamo venuti a conoscenza del motivo per il quale è stato deciso questo nome per il proprio movimento.
Continua il leader:

“Praticamente una sera che stavo più ingarellato del solito, mentre mi riempivo la bocca di cornetti e bombe alla crema ho guardato l’insegna ed ho avuto l’illuminazione”

Ed è quindi così che è cominciata la storia di questo movimento che sta spopolando in Italia e sta facendo tremare la Casta, tra una bomba alla crema e un fagottino al cioccolato.

Auguriamo dunque a questi baldi giovani, di avere almeno un “lieto” fine.

Comments

comments

Rispondi